Esplora contenuti correlati

Lettera aperta agli alunni della scuola secondaria

Cari ragazzi,

ecco il nostro diario di bordo, proprio come quello che molti di voi sono stati invitati a scrivere in questi giorni di sospensione scolastica.

E’ il diario di una mattinata davvero speciale: venerdì 6 marzo ore 9:00,incontro tra docenti nella “sala insegnanti virtuale” della scuola secondaria Galvaligi. Incontro realizzato grazie a Meet, una App della Google Suite For Education, la piattaforma che le classi prime stanno sperimentando e che la scuola ha fortemente voluto e faticosamente ottenuto, dopo un anno di tentativi e lungaggini burocratiche.
Nelle nostre case si respira fermento, una positiva agitazione ma anche paura: funzionerà o non funzionerà? (anche noi docenti stiamo studiando la piattaforma e sperimentandola insieme, per usarla CON voi e PER voi) Facciamo l’appello: computer acceso c’è, videocamera c’è, microfono e auricolari ci sono, connessione internet c’è… ed ecco giunto il momento… come per magia appaiono, uno dietro l’altro, i volti dei colleghi, anzi degli amici colleghi: per i primi 10 minuti ci trasformiamo in una classe, una delle “vostre classi”, dove ci sono scambi di sguardi di intesa, di saluti, di abbracci e baci virtuali, a distanza, come si conviene in questo periodo di emergenza sanitaria… ma è bello ritrovarsi, rivedersi… ah ci sei anche tu, che bello!, ma dai… ci sono anche i tuoi bambini!!, che bello!!, che bello!!, Aiutooo non funziona il video cosa posso fare?!
Eravamo tanti tanti, una trentina, proprio come una vostra classe, e come voi ci siamo comportati in modo disordinato ed allora è subentrato il direttore d’orchestra a dirigere (proprio come facciamo noi con voi a riportare l’ordine): – silenzio!, si parla uno per volta! Si alza la mano per intervenire! Si scrive nei commenti se non funziona audio!
E’ stato bello ritrovarsi per confrontarsi, per scambiarsi idee e modalità operative utilizzate fino ad oggi o da utilizzare, per riconquistare una normalità lavorativa, ma soprattutto per parlare di VOI… sì perché ci mancate e ci state a CUORE!!! L’educazione è una questione di cuore!
Abbiamo quindi deciso di scrivervi una lettera aperta e di rendervi partecipi delle nostre idee:
– i compiti vi verranno assegnati utilizzando il Registro Elettronico nel giorno in cui si dovrebbe tenere la nostra lezione (seguendo quindi l’orario scolastico),
svolgerete i compiti in autonomia, secondo i vostri ritmi, e verranno corretti utilizzando le modalità che ogni docente preferisce (potrete trovare il correttore caricato sulle piattaforme, si potranno scaricare documenti o correggerli on line nei post)
– previo avviso sul registro elettronico saranno assegnati su Edmodo (per le classi terze) o Gsuite (per le classi prime e/o seconde là dove sono attive) materiali di approfondimento o lezioni o correzioni e, per chi lo desidera, anche videolezioni in diretta o registrate a discrezione del team di docenti della classe. È un’occasione per imparare una didattica nuova, competenze nuove e un uso virtuoso degli strumenti informatici/smartphone!

Nell’assegnare i compiti sul Registro, avremo la possibilità di confrontarci e valuteremo il peso complessivo del lavoro: l’intento non è di sovraccaricarvi ma solo quello di tenervi attivi e allenati e di incrementare le vostre conoscenze e competenze pur non essendo fisicamente presenti a scuola.

Chiediamo a voi di mantenere dei ritmi di vita “normali” e alle Vostre famiglie di aiutarvi in questo : alzarsi non troppo tardi, studiare un po’, giocare, pranzare e nel pomeriggio svolgere di nuovo qualche compito prima di guardare la TV o giocare ancora e andare a letto presto…. e se uno o entrambi i genitori sono in casa sfruttate quella presenza per rendere ancora più salda la relazione familiare.

Siate consapevoli e responsabili: approfittate di questi giorni per dedicarvi allo studio e al recupero delle vostre lacune, ma non dimenticate di curare anche la vostra salute fisica con attività all’aria aperta (confidando nelle belle giornate) quali passeggiate, gite in bicicletta, corse… “mens sana in corpore sano” recita un antico detto…

Certo è un momento difficile ma è anche l’ora della serietà e della responsabilità che ci impone di studiare anche se non siamo fisicamente in classe: dobbiamo, noi e voi, lavorare per una ripartenza con una nuova linfa!
Ci appelliamo e sollecitiamo ciascuno a fare la sua parte: insieme con pazienza, rispetto delle indicazioni, collaborazione e buon senso … ce la possiamo fare!!! 

Vi aspettiamo tutti operativi sulle piattaforme e aspettiamo i vostri compiti!
#celapossiamofare!
#lagalvaliginonsiferma!

La dirigente e i vostri proff.

 

    

torna all'inizio del contenuto